Cialis funziona per la prostatite?

Cialis funziona per la prostatite?

Cialis e la cura per la prostatite: un binomio vincente

Sempre più pazienti affetti da prostatite, oggigiorno, sono curati non solo con una serie di validi antibiotici ma anche con il tadalafil, nome commerciale del celebre Cialis. Tale farmaco, infatti, già sperimentato con successo nella cura e nel trattamento della disfunzione erettile, ha validamente dimostrato la sua efficacia di inibitore selettivo e del tutto reversibile della fosfodiesterasi di tipo 5, concentrata in elevate dosi all’interno della muscolatura liscia dei corpi del pene laddove tale enzima favorisce la degradazione della “guanosina monofosfato ciclica”.

L’approvazione come farmaco utilizzato per combattere la prostatite è arrivata dopo una serie di approfonditi studi clinici e di un trial durato circa 12 settimane e che ha coinvolto circa 1500 uomini affetti da iperplasia prostatica benigna e da prostatite.

Si è, pertanto, dimostrato come l’azione benefica del Cialis abbia effetti positivi sulla disfunzione erettile, sui disturbi minzionali in genere e, soprattutto, sulla prostatite con risultati apprezzabili anche dopo appena una settimana dall’inizio del trattamento.

Appartenente alla categoria dei farmaci nati come inibitori dell’enzima noto come “5-alfa reduttasi”, il Cialis, con un dosaggio di 5 mg, si rivela l’unico della sua categoria a poter essere assunto quotidianamente senza rischi e complicanze per la salute generale del paziente.

Come assumere Cialis per curare la prostatite

Prima di rispondere a questa domanda fondamentale è bene capire cosa sia la prostatite e come essa possa essere curata tempestivamente.

La prostatite è una vera e propria infiammazione della ghiandola prostatica: essa può essere di tipo batterico acuto oppure cronico, non batterica e asintomatica. Essa è accompagnata, di sovente, da febbre, brividi, mal di schiena e da dolori alla zona genitale ma non va confusa con l’ipertrofia prostatica benigna, l’ingrossamento della prostata, condizione che affligge il paziente in età adulta, generalmente intorno ai 50 anni, provocando un ingrossamento e da un dolore intenso talvolta accompagnato da infiammazione alla ghiandola prostatica.

I soggetti affetti da tale patologia possono avvertire l’urgenza di urinare più spesso ma possono manifestare anche sintomi ulteriori, quali erezione, eiaculazione ed evacuazione piuttosto dolorose, priapismo, spermatorrea, sangue nell’eiaculato e nelle urine, tenesmo vescicale accompagnato da urine torbide e, talvolta, dall’odore piuttosto pungente.

Il Cialis, considerato tra i farmaci più indicati per il trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna, agisce in maniera mirata sull’ostruzione del tratto urinario che conduce poi alla diagnosi di prostatite. Dagli studi condotti fino ad ora, è emerso come il tadalafil favorisca il flusso sanguigno a livello di prostata e vescica grazie alla sua specifica funzione di rilassante vascolare.

Grazie alla sua potente azione di inibitore della fosfodiesterasi di tipo 5, il Cialis consente un immediato rilassamento della muscolatura liscia vasale che, apportando un maggior flusso sanguigno al pene, stimola non solo l’erezione ma esplica un’azione benevola anche sulla vescica e sulla prostata. L’effetto di rilassamento vascolare a seguito dell’assunzione di Cialis, andando a incidere direttamente sulla maggiore perfusione di sangue, quindi, riduce i sintomi connessi all’ipertrofia prostatica benigna e migliora il funzionamento dell’intero apparato vascolare-vescicale.

Quali sono le dosi di Cialis raccomandate?

Ovviamente, per una corretta diagnosi di prostatite, il ricorso all’andrologo e all’urologo è assolutamente necessario. E ciò non solo per avere una diagnosi quanto più completa ed esaustiva possibile ma anche per ottenere consigli e suggerimenti sulle specifiche modalità di assunzione del farmaco in questione. Il tadalafil è disponibile in compresse per uso orale in diverse concentrazioni e, più specificamente, da 2,5 mg, 5 mg, 10 mg o 20 mg.

La dose raccomandata, come si è già avuto modo di accennare, è di 5 mg da assumere ogni giorno, possibilmente anche alla stessa ora, con un bicchiere colmo d’acqua e indipendentemente dai pasti. Tale dose è raccomandata sia per combattere la disfunzione erettile sia per la prostatite. Laddove i pazienti non sopportassero il dosaggio da 5 mg di tadalafil, per curare la prostatite essi devono necessariamente ricorrere allo specialista, l’unico in grado di suggerire una terapia alternativa giacché studi clinici approfonditi in materia hanno mostrato come non vi siano apprezzamenti rilevabili nella cura per l’ipertrofia prostatica benigna con un dosaggio di 2,5 mg.

Come abbiamo visto, il tadalafil è disponibile in compresse anche da 10 e 20 mg. Tali compresse, ad alto contenuto di principio attivo, però, non possono essere assunte per uso quotidiano e possono essere raccomandate, all’occorrenza, solo dal medico specialista. Il paziente che mostrasse sia disturbi legati all’erezione sia alla prostatite, pertanto, continuerà a usare le compresse dal dosaggio di 5 mg, senza variare le specifiche modalità di assunzione del farmaco.

Chi può assumere il Cialis per la prostatite?

Come si è avuto ampiamente modo di vedere, il Cialis è tra i farmaci più efficaci per curare la prostatite. Rientrando, per l’appunto, nel novero dei farmaci da assumere solo dietro consiglio medico, il Cialis può portare con sé qualche effetto indesiderato.

Innanzitutto, è bene ricordarlo, le compresse a base di tadalafil:

– devono essere assunte solo a seguito di un approfondito controllo dallo specialista che aumenterà o diminuirà il dosaggio a seconda dei casi specifici;
– non possono essere assunte dagli uomini al di sotto dei 18 anni;
– non possono essere assunte se, contemporaneamente, si è in cura con farmaci betabloccanti o antipertensivi.

L’assunzione di Cialis, inoltre, è sconsigliata per tutti coloro che vantino pregresse patologie cardiovascolari, che abbiano sofferto di neuropatie ottiche di tipo ischemico e per chi soffra di continui sbalzi di pressione arteriosa.

Quanto agli effetti indesiderati, essi variano di persona in persona. In via generale, però, l’assunzione di Cialis può portare cefalea, dispepsia, mal di schiena, dolori muscolari e reumatici, localizzati soprattutto verso la parte bassa del corpo, vampate di calore e dolori alle estremità. Si tratta, tendenzialmente, di disturbi passeggeri provocati dalla prima assunzione del farmaco e destinati, poi, ad attenuarsi in fase di cura.

Alternativa al Cialis senza ricetta

Esistono degli integratori naturali come l’Eretron Aktiv che non necessitano della ricetta medica.

 

Eretron Aktiv
Eretron Aktiv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi il Migliore integratore per Prostatite + Consulenza telefonicaClicca qui