Fumare fa male alla prostata?

Fumare fa male alla prostata?

Quando si parla di prostata non si fa bene attenzione al collegamento tra i problemi alla stessa e l’abitudine malsana del fumo.
studi hanno dimostrato che il fumo incida negativamente non solo sui polmoni ma anche sulla stessa prostata.

In particolare, si è sostenuto che il fumo sia assolutamente proibito nell’eventualità di una neoplasia alla prostata, ma comunque è in generale sconsigliato fumare.

Ricerche hanno messo in evidenza la correlazione tra il tumore alla prostata e il fumo evidenziando come i pazienti fumatori fossero caratterizzati da neoplasie più aggressive.
Il tabacco è da sempre stato considerato nocivo per la salute,a la sua assunzione è causa di tumori e malattie e favorisce il peggioramento degli stati infiammatori.

A seguire una breve guida sui danni del fumo alla prostata e sul perché è meglio non fumare se si soffre di prostatite.

Ricerca scientifica: JAMA Oncology

I risultati della correlazione tra fumo e tumore alla prostata sono stati resi pubblici su una rivista medica di interesse internazionale la JAMA Oncology, nella quale esperti del settore, dopo attente ricerche hanno messo in evidenza la stretta correlazione tra il tumore alla prostata di stadio avanzato e l’abitudine del fumo.

Altresì, si è messo in rilievo come i pazienti già operati e sottoposti a trattamenti come radioterapie e chemio, in quanto fumatori erano tra coloro che meno rispondevano bene alle terapie.
In particolare, si è evidenziato in questi pazienti il fenomeno della recidiva per quanto attiene il cancro alla prostata.

La ricerca, basata su un approfondimento di una ricerca già eseguita 10 anni fa, ha confermato i dati della precedente evidenziando la stretta correlazione tra fumo e tumore alla prostata.

Il fumo: perchè è lesivo per chi soffre di prostata?

Partendo dal presupposto che fumare si dovrebbe evitare perché immettere nell’orgabnismo del tabacco non fa bene a prescindere, il fumo fa male alla prostata perché ne incrementa la possibilità della ghiandola di infiammarsi nonché di sviluppare neoplasie.

Ogni sigaretta fumata rappresenta un serio pericolo per la salute della propria prostata e per le relazioni sociali.
Una prostata che non funziona bene può comportare dolore ed infertilità oltre che limitare l’attività sessuale del paziente ragion per cui ogni volta che si accende una sigaretta si sta compromettendo la prostata.

Statistiche

In base alle statiche effettuate nel settore medico in merito ai pazienti trattati con problemi alla prostata, si è evidenziato che la probabilità di ammalarsi di tumore alla prostata per un fumatore è ben più alta rispetto ad un fumatore.

Si può essere affetti da neoplasie già dai 40 anni per chi è fumatore.
Di fronte a questi dati allarmanti si cerca di fare prevenzione ed informazione e si invitano i pazienti affetti da problemi alla prostata di eliminare il vizio del fumo per evitare problemi maggiori, a volte irreversibili.

Fumo e prostata: non solo tumore ma anche infertilità e impotenza sessuale

I pazienti che fumano oltre a rischiare problemi seri alla prostata legati alla formazione di neoplasie gravi, possono incorrere in problemi anch’essi seri ma non mortali quali sono appunto l’infertilità e l’impotenza.

L’ingrossamento della prostata e i problemi di minzione possono causare problemi di fertilità con successiva sterilità che può essere temporanea o permanente e altresì generare impotenza.
L’uomo che soffre di prostatite può avere difficoltà nell’atto sessuale al punto da non riuscire a compiere l’atto perché il membro non riesce ad adempiere alla sua funzione.

L’impotenza oltre a non consentire al consumazione dell’atto sessuale porta seri problemi psicologici nell’uomo che si trova a dover reprimere le proprie emozioni non potendo liberarsi nell’atto sessuale.
Il fumo incide sul rapporto sessuale e causa danni seri non solo per la salute ma per la stessa vita di relazione del paziente che si trova a dover affrontare la sua condizione di uomo a metà.

La perdita della virilità può comportare stati patologici ad un punto di vista psicologico e fermentare nel paziente attacchi d’ansia, istinto omicida e il suicidio, nei casi più estremi.

Fumo e prostata: infiammazione acuta e grave

L’abitudine del fumo può generare gravi problemi alla prostata anche in merito allo stato di infiammazione che porta la ghiandola a gonfiarsi.

Il tabacco infatti, può facilitare l’infiammazione delle membrane e comportare un infiammazione cronica della prostata che può favorire disturbi come la minzione o la cistite ovvero problemi nello svuotamento della vescica ossia problemi nel continuo bisogno di andare in bagno.

Fumo e prostata: problemi di carattere psicologico

Il fumo causa problemi alla prostata fisici ma anche psicologici, il paziente che manifesta minzione, cistite e dolore incorre in una situazione psicologia complessa che indirettamente è collegata al fumo in quanto causa scatenante dei problemi alla prostata.

Si verifica nervosismo, paura e ansia che portano ad incrementare il dolore, la paura di star male aumenta il dolore e inclina i rapporti interpersonali.

I soggetti affetti da prostatite si chiudono in un silenzio, escono poco, vivono male la loro condizione e il nervosismo li porta a fumare troppo, a rimanere soli e a incrementare una situazione fisica già dolorosa come è appunto la prostatite con eventuale incidenza di tumore se non si smette di fumare come dimostrano le statistiche al riguardo derivanti da studi in materia di cancro alla prostata.

Prostata: evitare sigarette e dispositivi elettronici

Quando si parla di evitare il fumo perché fa male alla prostata non si intende solo quello delle sigarette classiche ma anche quello delle sigarette elettroniche perché in ogni caso si tratta di immettere nell’organismo una sostanza che può alterare le funzionalità interne e tale da incidere su infiammazioni e sulle cellule che impazzite possono favorire la formazione delle neoplasie.

Da evitare anche il fumo passivo che generalmente è più nocivo di quello attivo e può in un certo senso, se abituale favorire il tumore alla prostata e danni alla stessa.
Si sconsiglia l’uso del sigaro e della pipa e qualsiasi altro elemento da cui si aspira del tabacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi il Migliore integratore per Prostatite + Consulenza telefonicaClicca qui