Il melograno fa bene o male per la prostata?

Il melograno fa bene o male per la prostata? Ecco i benefici

Una dieta alimentare a base di vegetali aiuta a mantenere in salute la prostata, andando più nello specifico ci sono alcune tipologie di frutta e verdura che sono particolarmente indicate.

Se sei in cerca di un frutto che sia perfetto per lo scopo e che si possa trovare facilmente in Italia, il melograno è quello che fa per te. Si tratta di un frutto con un potere nutrizionale eccezionale, una vera panacea per la prostata oltre a risultare uno dei frutti più diffusi e conosciuti al mondo. Ma perché il melograno è così importante per la prostata? Quali sono i benefici di questo frutto? Scopriamo le sue proprietà e come utilizzarlo.

Quali sono i benefici del melograno per la prostata?

Il melograno ha una storia antica, si trova una mensione a questo frutto addirittura nell’Antico Testamento. In tempi passati veniva utilizzato spesso per preparare medicine e rimedi naturali curativi. Le sue origini sembra che siano attribuibili all’Iran anche se gli alberi del melograno crescono e si sviluppano in modo ottimale anche in regioni dal clima secco come possono essere la California, Israele, la Spagna, la Turchia e l’Italia. Il suo nome deriva dai termini latini pomum che significa mela, e garatum che si riferisce al succo rosso del melograno.

Un melograno di dimensioni medie può contenere fino a 600 semi che vengono definiti arilli e sono la parte commestibile dai quali si ricava un ottimo succo di colore rosso intenso che si rivela prezioso per il benessere della prostata e non solo. La ricchezza di sostanze nutrienti del melograno rende questo frutto prezioso per tutto l’organismo. Infatti contiene fibre, proteine vegetali, vitamina C, vitamina K, potassio e folati. Le componenti vegetali del melograno hanno un forte potere medicinale vediamo nel dettaglio quali sono e come agiscono in favore della prostata.

Se sei interessato ai rimedi naturali per la prostata, valuta anche gli integratori naturali come ad esempio il Prostatricum ed il Prostatricum Plus.

IL RIMEDIO N.° 1 IN ITALIA PER ELIMINARE I PROBLEMI ALLA PROSTATA

Prostatricum

  • Normalizza la minzione

  • Neutralizza sintomi e dolore

  • Ripristino erezione

  • Elimina la causa della prostatite

Quali sono le proprietà mediche del melograno?

In ogni frutto di melograno ci sono due sostanze particolarmente curative che svolgono un’azione benefica per la salute dell’organismo e della prostata.

Punicalagine

La punicalagine è un antiossidante molto potente che si trova sia nel succo di melograno che nella buccia. Si tratta di un potente antiossidante con proprietà tre volte più attive di quelle del vino rosso e del tè verde. Quindi utili per contrastare l’effetto degenerante dei radicali liberi mantenendo attiva la prostata e, in generale, ogni singola cellula dell’organismo.

Acido punico

Noto anche con il nome di olio di melograno, l’acido punico è il grasso principale che si trova negli arilli. Si tratta di acido linoleico con un grande effetto biologico inibitore del tumore al seno e alla prostata. Per tale ragione è indicato per mantenere in salute la giandola prostatica proteggendola dall’insorgenza di patologie e carcinoma.

Quali sono le proprietà del melograno?

Le infiammazioni sono una delle possibili cause di molte patologie, la prostatite cronica è un’infiammazione che porta numerosi disturbi di vario genere anche gravi e debilitanti. Il melograno agisce da antinfiammatorio grazie agli antiossidanti che contiene come la punicalagine. Alcuni studi effettuati in provetta hanno dimostrato che la riduzione dell’attività infiammatoria del tratto gastro intestinale e della prostata dovuti all’utilizzo del melograno, sono risultati evidenti e hanno migliorato il benessere generale dei consumatori di questo frutto.

I problemi alla prostata possono provocare sintomatologia fastidiosa che può aggravarsi se trascurata e portare a malattie gravi come il cancro prostatico. Gli studiosi hanno rilevato che l’utilizzo di 250 ml di succo puro del frutto del melograno ogni giorno, bastano per rallentare la crescita progressiva del PSA. In modo particolare si è evidenziato come il PSA, ovvero la misurazione dei progressi del cancro prostatico, ha prolungato il tempo di crescita notevolmente, ovvero per raggiungere valori raddoppiati ci sono voluti 54 mesi invece dei soliti 15. Un risultato notevole ottenuto grazie alle proprietà benefiche del melograno che sono in grado di fermare le infiammazioni e migliorare la salute della prostata.

Inoltre il frutto del melograno contiene polifenoli ellagitannini che vengono metabolizzati nell’organismo nella forma attiva di acido ellagico che fa parte della flora intestinale. Questo impedisce il progressivo sviluppo di ulteriori vasi sanguigni del carcinoma prostatico inducendo l’apoptosi, ovvero la morte delle cellule tumorali. Naturalmente non si tratta di cure certe e non si devono mai lasciare le terapie farmacologiche stabilite dal medico, inoltre deve essere sempre riferito al proprio curante l’utilizzo di melograno che potrebbe interferire con i medicinali.

Quali sono le controindicazioni del melograno?

Il melograno è un frutto del tutto naturale quindi generalmente non ha controindicazioni a meno che non vi sia un’allergia conclamata. Aggiungerlo alla propria alimentazione è molto salutare, si può bere una o due tazze di succo di melograno ogni giorno in totale sicurezza e ottenendo numerosi benefici per il benessere e la salute.

Bisogna però tenere presente che il succo di melograno potrebbe interagire con alcuni farmaci rischiando di diminuirne l’efficacia. Se si segue una terapia farmacologica, quindi, è sempre meglio chiedere il parere del medico prima di iniziare a utilizzare il succo di questo frutto proprio come accade per il pompelmo.

Come si assume il melograno?

Il modo migliore per assimilare tutte le sostanze nutrienti e benefiche del melograno è quello di assumere il frutto fresco di stagione. Questo non è sempre possibile in quanto la sua maturazione avviene da ottobre a dicembre, mesi in cui è facile trovare il melograno dai fruttivendoli o al supermercato. In alternativa si può scegliere il succo fresco o un integratore. In alcune nazioni come la Turchia o Israele, si prova questa nutriente bevanda venduta per strada ma si può anche realizzare in casa con una centrifuga che estrae il succo di melograno da bene immediatamente per usufruire di tutte le sue proprietà.

Gli integratori a base di melograno in capsule o compresse sono un alternativa pratica per avere sempre con se le preziose sostanze nutrienti di questo prodotto naturale e dei benefici che ne scaturiscono per la prostata. Un vero e proprio toccasana per la salute maschile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi il Migliore integratore per Prostatite + Consulenza telefonicaClicca qui