Il polline di pino fa bene per la prostata?

Il polline di pino fa bene per la prostata?

Il polline di pino è un rimedio naturale molto efficace per quanto riguarda la salute della prostata e il potenziamento erettile. Questo estratto vegetale ha anche il potere di aumentare l’energia e la vitalità oltre a stimolare il buon umore, si tratta di una sostanza utilizzata tradizionalmente nelle culture asiatiche. La prima testimonianza ritrovata sull’impiego del polline di pino proviene dalla Cina dove veniva utilizzato, e lo è tutt’ora, nella medicina cinese.

Il polline estratto dal pino si trova per lo più in polvere ed è una fonte naturale di testosterone, si tratta di una sostanza di colore giallo che ha forti proprietà androgene. I suoi benefici sono utili per chiunque in quanto aumentano la libido e stimolano la crescita. Questa polvere di origine vegetale naturale si ottiene dalle pigne delle piante femmina in quanto quelle di tipo maschile contengono altre sostanze ma non il polline di pino.

Quali sono i benefici del polline di pino per la sessualità?

Questo prodotto naturale viene utilizzato soprattutto per la stimolazione dell’attività endocrina anabolica, per aumentare il desiderio sessuale e in qualità di tonico del fegato, del cuore, della milza, del polmone e della prostata. Inoltre aiuta a stimolare il sistema immunitario e nutre l’epidermide, ma non è tutto qui infatti il polline di pino è utile anche a mantenere le ossa giovani, rendere forti i capelli e mantenere attive le cellule cerebrali. Il polline di pino aiuta anche ad aumentare la resistenza fisica e abbassare il colesterolo.

L’eccellenza della polvere di polline di pino, però, è la capacità di aumentare il testosterone in modo del tutto naturale. Questo è possibile grazie alla combinazione di fitoandrogeni che operano insieme ad alcune sostanze di tipo steroideo naturali e non dannose per la salute. Alcuni dei benefici di queste particolari sostanze steoridee comprendono la regolazione della prostata, lo sviluppo della massa muscolare magra e il mantenimento in salute dei testicoli. Inoltre si hanno evidenti vantaggi per la salute generale e il benessere psicofisico.

Il polline di pino in polvere inoltre aiuta a rendere la pelle morbida e vellutata oltre a tonificarla, potenzia l’erezione e aiuta a consumare l’adipe in eccesso con maggiore rapidità accelerando il metabolismo.

I benefici di questo estratto vegetale sono davvero tanti e importante anche se ancora non è chiaro come questo agisca nell’organismo, le ricerche scientifiche che riguardano questo integratore naturale non sono molte. Quello che è certo è l’azione diretta ai meccanismi ormonali che apportano testosterone oltre a migliorare la circolazione sanguigna quindi l’ossigenzazione dei tessuti e il flusso del sangue verso i corpi cavernosi del pene durante l’erezione.

Durante gli studi scientifici eseguiti al riguardo di questo estratto di pino si è notato come sui campioni di uomini che hanno utilizzato il polline in polvere di pino, il 59% ha ottenuto un notevole miglioramento con la comparsa di erezioni mattutine che sono un segno evidente della salute sessuale. Certo non si può considerare una garanzia di successo assoluta in quanto ogni persona ha situazioni differenti e quindi anche reazioni diverse, come con qualsiasi altro prodotto d’altronde. In ogni caso i risultati rilevati dal sondaggio effettuato sono estremamente positivi e hanno confermato l’efficacia a livello ormonale e prostatico garantendo un’ottima erezione.

Rimanendo su prodotti naturali, si può anche prendere in considerazione un ottimo integratore appunto naturale, come il Prostraticum ed il Prostatricum PLUS. Ovviamente dipende dal tipo di disturbi che si hanno ed è buona prassi sentire prima il parere medico.

IL RIMEDIO N.° 1 IN ITALIA PER ELIMINARE I PROBLEMI ALLA PROSTATA

Prostatricum

  • Normalizza la minzione

  • Neutralizza sintomi e dolore

  • Ripristino erezione

  • Elimina la causa della prostatite

Come si utilizza il polline di pino?

La maggior parte degli uomini vogliono sapere non solo come agisce questo estratto vegetale ma anche come utilizzarlo per ottenere i tanto sperati benefici. Il fatto è che il dosaggio non può essere preciso visto che ogni persona reagisce in modo differente e ha una situazione di partenza diversa dagli altri uomini.

Allora come fare se la dose da assumere della polvere di polline di pino è diversa per ogni soggetto? Semplice, prima di tutto è necessario assumere un dosaggio minimo come indicato in seguito e aggiustare il tiro a seconda della reazione del corpo. Si raccomanda però di non esagerare con le dosi per non avere spiacevoli inconvenienti, seppure si tratta di una sostanza vegetale le esagerazioni non vanno mai bene. Quindi provare il dosaggio minimo per un certo periodo di tempo prima di pensare di aumentare gradualmente la dose di prodotto assunta.

Dosaggio di polvere di polline di pino

Un dosaggio normale che può essere utilizzato anche come dose di mantenimento, è di 1/2 cucchiaino o 1 cucchiano al giorno di prodotto. Una megadose va dai 1,5 ai 3 cucchiaini di polline di pino al dì. In occidente la maggior parte degli uomini assumono minime qualità di prodotto mentre in Cina, dove questo estratto vegetale viene utilizzato da molti millenni in qualità di alimento, le dosi sono più alte. Le persone che usano regolarmente il polline di pino ottengono grandi benefici già con le minime dosi anche se tanti uomini preferiscono adottare i dosaggi maggiori per avere più risultati e in breve tempo.

Un dosaggio massiccio del polline in polvere di pino è raccomandato dalla medicina cinese che considera anche diverse sostanze nutrienti coinvolte e non solo il singolo polline. Una quantità maggiore potrebbe evitare di contrastare il calo di testosterone durante il passaggio del prodotto ingerito attraverso il tratto gastrointestinale.

A questo scopo si può utilizzare la tintura di polline di pino piuttosto che la polvere risultando talvolta più efficace per questo metodo di assunzione. Tuttavia, bisogna considerare che la tintura di polline di pino non possiede tutte le proprietà benefiche che ha il polline naturale, per questo motivo talvolta viene consigliata una combinazione dei due prodotti. In tal modo si ottiene un grande vantaggio per gli uomini che sono in età di andropausa ovvero tra dopo i 40 anni.

Per quanto riguarda la tintura, il dosaggio che viene raccomandato è di uno o due contagocce colmi al giorno. In questo caso però, si deve provare dal dosaggio minimo per trova la dose giusta per ogni persona fino a ottenere grandi vantaggi per la prostata e migliorare la propria vita sessuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi il Migliore integratore per Prostatite + Consulenza telefonicaClicca qui