Prostatite Giovanile

Prostatite Giovanile; Sintomi, e Cura

La prostatite giovanile è un infezione della prostata che si presenta precocemente rispetto alla norma. I giovani non pensavo che possa accadere e questo porta ad una diagnosi ritardata con l’insorgere di conseguenze anche gravi. La verità è che molti ragazzi non conoscono nemmeno l’esistenza di questa ghiandola così delicata in quanto le problematiche ad essa legate si riscontrano solitamente in età avanzata. Purtroppo però non è così, accade frequentemente che si sviluppi una prostatite anche in età non sospette.

I giovani di oggi restano molte ore seduti davanti al computer sia per lavoro che per gioco, guidano auto e moto, conducono uno stile di vita sedentario caratterizzato da poco movimento fisico. Questo cambiamento di abitudine dovute anche alle necessità della società moderna, hanno contribuito ad aumentare il rischio di infezioni prostatiche in giovane età.

Quali sono le cause della prostatite giovanile?

Tra le cause primarie a cui è dovuta l’infiammazione della prostata vi è, come anticipato precedentemente la vita sedentaria e quindi la mancanza soprattutto di una sana e lunga passeggiata. Coloro che svolgono lavori in cui si deve restare seduti per molte ore al giorno, come ad esempio gli impiegati, rischiano un ristagno della circolazione sanguigna. Il sangue che non scorre bene, resta tra la prostata e l’ano provocando infezioni. ma ci sono altre cause scatenanti che non riguardano il movimento ma cattive abitudini di vita di cui spesso si sottovalutano le conseguenze.

Prostatite giovanile causata da rapporti sessuali a rischio

La promiscuità sessuale, ovvero il cambio di partner frequente e senza criterio né protezioni durante i rapporti sessuali, aumenta fortemente i rischi di infezioni della prostata. Meglio mantenere una vita sessuale regolare e, in caso di rapporti sessuali a rischio, bisogna sempre ricordarsi di utilizzare un contraccettivo barriera come il preservativo. Le malattie sessuali portano una forte carica batterica e si propaga raggiungendo la prostata dove proliferano infettandola.

Prostatite giovanile causata da masturbazione eccessiva

masturbazione prostata

Può accadere che i giovani abusino della masturbazione e questa pratica può portare ad un eccessivo sviluppo di secrezione prostatica e di conseguenza ad un’infiammazione della ghiandola.

Prostatite giovanile causata da abitudini alimentari scorrette

I cibi dei fast food, alimenti spazzatura, alcolici, sigarette, droghe, dieta ricca di latticini e zuccheri raffinati, poca frutta e verdura hanno un impatto negativo sulla salute generale oltre che direttamente sulla prostata.

LEGGI ANCHE: Cibi da evitare e da preferire

Infiammazione della prostata a causa dello stress

stress prostata

I periodi di forte stress emotivo possono portare alla somatizzazione del periodo negativo e delle emozioni che non si è in grado di elaborare nel modo corretto. I giovani, in particolar modo, non sono ancora in grado di affrontare ogni tipo di situazione e spesso scelgono di non parlarne aumentandone gli effetti negativi sul corpo. Ansia, insicurezza, bassa autostima, nervosismo e rabbia possono tradursi in infezioni o infiammazioni prostatiche.

Quali sono i sintomi della prostatite giovanile?

La prostatite in età giovanile si deve curare iniziando la terapia al più presto per evitare conseguenze più gravi e la cronicizzazione della patologia. Se viene sottovalutata e trascurata è possibile che degeneri in un processo genito-urinario che potrebbe portare a disturbi difficili da debellare. Tra le problematiche che possono svilupparsi da una prostatite giovanile vi è la perdita della libido, diversi disturbi della minzione oltre a rischiare l’infertilità.

Tra i sintomi più comuni da non sottovalutare nei giovani sono gli episodi dolorosi inguinali e nella zona del basso addome, la sensazione di non svuotare mai completamente la vescica, la necessità di urinare spesso e minzioni dolorose. Si possono avere inoltre un’abbondante sudorazione e un aumento della temperatura del corpo senza apparente motivazione. La sensazione di affaticamento, sonnolenza e spossatezza possono verificarsi in ragazzi con infezione alla prostata. La libido e il piacere sessuale calano e si possono avere problemi ad avere erezioni oltre a episodi di eiaculazione precoce.

Nel caso in cui si presentino uno o più di questi sintomi è consigliabile effettuare al più presto una visita medica specialistica per verificare che non vi siano problemi alla prostata nonostante la giovane età.

Come curare la prostatite giovanile?

La capacità di guarire dalla prostatite nei ragazzi in giovane età è sicuramente maggiore rispetto agli adulti di età avanzata, per tale ragione si deve stimolare ove possibile la guarigione spontanea dell’organismo utilizzando rimedi naturali. Prima di tutto si devono cambiare le abitudini di vita facendo sport e in particolare lunghe camminate quotidiane, inoltre è necessario modificare la propria alimentazione evitando cibi nocivi e alcolici. Devono essere aumentate invece le porzioni di frutta, verdura e alimenti ricchi di flavonoidi e antiossidanti che favoriscano la circolazione sanguigna evitando ristagni. Anche il riposo ha la sua importanza in quanto favorisce il rilassamento e la rigenerazione dell’organismo.

 

Prostatricum la terapia naturale per la prostatite giovanile

Prostatricum compresse è un integratore che contrasta la disfunzione erettile. La sua formulazione naturale al 100% garantisce un risultato ottimale già in breve tempo. L’utilizzo di questo prodotto ristabilisce le normali funzionalità della prostata. Gli ingredienti di origine naturale inoltre evitano il rischio di insorgenza di controindicazioni ed effetti collaterali.

Come assumere prostatricum per la cura della prostatite

I medici che hanno verificato l’efficienza e la sicurezza del prodotto hanno garantito che si tratta di una delle soluzioni migliori per la cura della prostatite giovanile e la conseguente disfunzione erettile. La composizione dell’integratore Prostatricum 100% naturale lo rende adeguato a tutti. Tra gli ingredienti vi sono serenoa, il lycopene e lo zinco che agiscono in modo diretto sulla prostata e l’apparato urinario facilitando la minzione. Il ginkgo e l’echinacea svolgono una funzione antibiotica e depurativa che riduce l’infiammazione della ghiandola prostatica.
L’integratore Prostatricum deve sempre essere affiancato ad uno stile di vita regolare, movimento e alimentazione sana in modo da avere il miglior risultato nel più breve tempo possibile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Integratore Alimentare per ProstatiteSCOPRI DI PIU' (Sconti fino al 70%)