Prostatite psicosomatica

Prostatite psicosomatica: cause, sintomi, rimedi

La prostatite psicosomatica è una patologia molto recente e che interessa molte persone. Ma di cosa si tratta?

Prostatite psicosomatica: di che si tratta?

La prostatite psicosomatica è un problema molto sviluppato tra gli uomini soprattutto in riferimento ad una fascia di età specifica ossia quella tra i quaranta e i sessant’anni. Essa si evidenzia essenzialmente come un’infiammazione della prostata.

Il più delle volte la sua comparsa è asintomatica e non si sanno le cause precise ma si suppone solo sia la conseguenza di un tipo di vita indaffarato e stressante che induce a infiammare proprio quella specifica parte. Non è comunque qualcosa di incurabile, ma può comunque creare molti disagi e limitare la persona soprattutto nei riguardi dei suoi rapporti intimi. Si può curare velocemente e senza problemi se presa in tempo. In generale per arginare il problema si consiglia di fare dei controlli specifici ogni anno per valutare la situazione volta per volta.

Le cause della prostatite psicosomatica

La prostatite psicosomatica può avere delle cause di vario genere, anche se si deve dire che non si hanno delle specifiche situazioni in cui si può dire veramente che la Prostatite psicosomatica è causata da delle componenti particolari. È tutto molto soggettivo e personale. Varia infatti a seconda dell’individuo che si ha di fronte.

La prima causa è quella batterica: i batteri possono attaccare la parte se in un certo periodo si è un po’ più vulnerabili. La seconda causa è lo stile di vita inadeguato. Il poco movimento e la vita sedentaria possono infiammare la prostata anche in poco tempo. effettivamente poi a questo si possono aggiungere far uso eccessivo di alcol e fumo. Alcune infezioni sono trasmissibili anche durante i rapporti intimi. Si consiglia sicurezza e pacatezza soprattutto se si hanno rapporti con partner occasionali.

Dunque le cause anche se non puramente appurate dei ricercatori possono essere ambientali, batteriche o dipese dai rapporti sessuali.

Quali sono i sintomi della Prostatite psicosomatica?

I sintomi della prostatite psicosomatica possono essere differenti in base alla sua causa, che ricordiamo sempre essere soggettiva. Indubbiamente il primo campanello d’allarme è il dolore nella parte interessata. Esso si può verificare a riposo ma anche in movimento, soprattutto camminando. Può essere anche solo un semplice fastidio o un pizzichio ma è importante non sottovalutarlo. Un secondo sintomo è l’impossibilità di andare al bagno.

Si crea infatti una situazione di forte disagio e sofferenza quando si tratta di svuotare la vescica, tanto che non si riesce o se sì, non totalmente. In alcuni casi lo stimolo è talmente forte che si è costretti ad andare in bagno in un lasso di tempo molto breve. A livello sessuale si possono poi avere sintomi di vario genere. Il primo è il dolore durante i rapporti. In casi particolari però si può trovare anche il sangue nello sperma.

Ci possono essere inoltre presenza di febbre, brividi di freddo e problemi di varia intensità che possono far anche perdere l’appetito e il sonno ad una persona. In tutti i casi si consiglia di consultare il proprio medico di base quanto prima.

I rimedi della prostatite psicosomatica

I rimedi contro la Prostatite psicosomatica possono essere di vario genere. Prima di tutto si può pensare, previa consultazione di un medico o nell’attesa di esso, di agire in modo casalingo apportando alcune modifiche al proprio stile di vita.

Prima di tutto bisogna bere moltissima acqua: essa favorisce l’eliminazione naturale dei batteri mediante le urine. Almeno tre litri al giorno.

Dopodiché si consiglia come rimedio di togliere dalla propria alimentazione gli alimenti piccanti, i sott’olio, il sale, gli eccitanti e l’alcol di ogni genere.

Effettivamente poi si sconsiglia il movimento eccessivo: bisogna mettere un fermo alla corsa, alle arrampicate, alla palestra ma anche alla piscina. Un rimedio efficace è il bagno in acqua tiepida per placare gli arrossamenti e i pruriti.

A questo proposito non si consiglia di irritare la parte anche se prude. Si sconsigliano i rapporti sessuali di alcun genere anche se questi ultimi sono protetti.

Tuttavia può risultare efficace l’utilizzo di un buon integratore naturale.

IL RIMEDIO N.° 1 IN ITALIA PER ELIMINARE I PROBLEMI ALLA PROSTATA

Prostatricum

  • Normalizza la minzione

  • Neutralizza sintomi e dolore

  • Ripristino erezione

  • Elimina la causa della prostatite

Trattamenti medici della prostatite psicosomatica

Per quel che riguarda la componente medica e terapeutica nei riguardi della prostatite psicosomatica si deve dire che i problemi alla prostata si curano solamente con gli antiinfiammatori. La cura con l’antiinfiammatorio in genere dura da cinque ai sette giorni ma si può prolungare se la situazione è molto critica.

In alternativa esistono delle pastiglie naturali sul mercato che riescono facilmente a sfiammare il problema e a calmare la situazione in attesa di accertamenti mirati. Al minimo dolore si consiglia di consultare il medico, anche solo per accennargli la situazione. Solo lui può farvi un quadro clinico dettagliato. Non si consiglia di prolungare il problema e di posticipare la cura perchè questo può causare diagnosi più complesse e croniche.

Consigli sulla prostatite psicosomatica

Arrivati a questo punto si deve sottolineare come ci siano dei consigli da seguire per arginare i problemi alla prostata che vanno oltre alla corretta alimentazione e al mantenere il proprio peso forma. La prevenzione infatti è importante e consultare il medico nell’immediato può fare la differenza.

Quando si soffre di prostatite psicosomatica si deve far attenzione a tutto; questo proprio perché il minimo sforzo o movimento può causare fastidio. Si tratta quindi anche di cambiare all’occorrenza il proprio abbigliamento intimo.

Va detto infatti che l’intimo fatto con materiali sintetici anche se in minima parte va a causare con il passare del tempo molte infiammazioni indesiderate. Per questo si consigliano intimo di cotone e non troppo stretto. Anche per quel che riguarda il lavaggio è opportuno far riferimento al metodo opportuno di farlo: lavare gli indumenti a sessanta gradi e con poco ammorbidente può fare la differenza. Al tempo stesso essi non vanno fatti asciugare sotto il sole diretto perché in tal senso esso può attirare molti batteri invisibili. Sono tutte accortezze semplici ma che vanno rispettate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi il Migliore integratore per Prostatite + Consulenza telefonicaClicca qui